Debellare i virus con l'alta temperatura

L'affidabilità del materiale è fondamentale per l'azienda giapponese Oparz che produce il riscaldatore 3D, una soluzione di filtraggio metallico che utilizza il calore per sterilizzare l'aria negli ambienti ospedalieri. La tecnologia potrebbe essere utile per combattere la diffusione della malattia da coronavirus Covid-19.

Shinsuke Ohara, president and founder of Oparz, makes sure every part of the 3D Heater is top quality.

Il riscaldatore 3D sviluppato dall'azienda giapponese Oparz non è mai stato così utile come in questo periodo, in piena pandemia di coronavirus. Integrato nella soluzione Perfect Clean dell'azienda, che include un ventilatore e uno scambiatore di calore raffreddato ad aria, il riscaldatore 3D agisce come filtro metallico che brucia con efficacia virus e batteri riducendoli in cenere innocua, rendendo così sterile l'ambiente in cui opera il personale sanitario.

Al cuore del riscaldatore 3D troviamo un aggregato poroso chiamato Palblat. Questa lamina metallica di spessore compreso tra 15 e 50 microns, viene lavorata in modo uniforme con microscopici fori passanti e con bave su entrambi i lati.

Per formare il riscaldatore 3D, gli elettrodi vengono applicati prima che il Palblat venga arrotolato in una bobina e legato usando nastro in ossido di alluminio. A seconda dell'applicazione, il Palblat viene arrotolato con nastro in ossido di alluminio tra strati di Palblat a scopo di isolamento oppure senza nastro in ossido di alluminio in modo da formare l'ossido direttamente sul Palblat appiattito.

Quando viene utilizzato nella soluzione Perfect Clean, il riscaldatore 3D viene riscaldato ad almeno 350 gradi Celsius, una temperatura sufficientemente alta per ridurre in cenere polvere, polline, batteri o virus.

To form the 3D Heater, the porous aggregate, called Palblat, is rolled into a coil and bound together using aluminum oxide tape.

Qualità elevata uguale sicurezza elevata

La qualità del materiale è fondamentale nei casi in cui i tuoi prodotti hanno lo scopo di bloccare il diffondersi di virus, ecco perché Oparz ha scelto di utilizzare la lega di ferro-cromo-alluminio ferritica Kanthal® AF per produrre il riscaldatore 3D. La lega è caratterizzata da un'elevata resistenza all'ossidazione e da una buona stabilità della forma, pertanto assicura una lunga durata dell'elemento.

"Utilizziamo la lega Kanthal AF dal 2017 e conosciamo le sue buone prestazioni in fatto di riscaldo uniforme", afferma Shinsuke Ohara, presidente e fondatore di Oparz. "Mantiene una buona stabilità quando aumentano le temperature e la modalità di riscaldo costante funziona bene.

"Qualcuno potrebbe chiedersi perché non usiamo l'acciaio inossidabile, considerando che 350 gradi Celsius è ancora una temperatura piuttosto bassa per il materiale Kanthal", afferma. "A questa domanda risponderemmo che sì, potremmo usare l'acciaio, ma la vita utile del prodotto sarebbe molto più breve e il margine di sicurezza su tale materiale sarebbe molto più basso".

Oparz è arrivato in finale al Kanthal® Award 2016. Guarda il nostro video:

Kanthal® Award 2016 -  Oparz

Aggiornamenti

Iscriviti e riceverai notizie e informazioni come questa.

Iscriviti

Contattaci

Hai una richiesta o vuoi semplicemente fare una domanda?

Contattaci

Applicazioni del riscaldatore 3D

Il riscaldatore 3D trova applicazione in tre aree principali:

  • riscaldo di liquidi
    Oparz ha sviluppato un forno a vapore surriscaldato per cucinare.
  • riscaldo di gas
    La soluzione Perfect Clean può essere utilizzata per la purificazione e l'eliminazione degli odori dell'aria in ambito ospedaliero, alimentare e altro.
  • riscaldo dei metalli
    riscaldo di superfici per l'energia solare.