Fare da guida senza essere accondiscendente

Per coltivare il talento e promuovere l'uguaglianza all'interno di Kanthal, il Global Sales Manager Robin Hall fa da mentore a due colleghe. "Spero che queste donne affermate possano diventare voci più grandi in azienda", dice.

​​​Poco prima che Robin prendesse la decisione di diventare un mentore, aveva letto un rapporto del governo sul divario retributivo di genere nel Regno Unito. Kanthal fa parte del Gruppo Sandvik, il cui divario salariale era del 4,1%.​ In aziende simili le donne guadagnavano tra il 10 e il 14% in meno rispetto agli uomini. "Pubblicare questo tipo di dati è utile per comprendere e affrontare la disuguaglianza di genere", afferma Robin.

Circa un anno e mezzo fa gli sono state assegnate due colleghe junior. "Mi preoccupo che queste donne possano essere ascoltate in azienda allo stessa stregua degli uomini", dice. "Tutto ciò che ho da offrire è una visione pragmatica dell'azienda e oltre 30 anni di esperienza commerciale".

Robin vuole evitare di mostare accondiscenza, quindi si è concentrato sull'ascolto. "Offro sempre suggerimenti, ma cerco di non risolvere i loro problemi", dice. All'inizio ha avuto difficoltà a "staccare" dalle proprie responsabilità di tutti i giorni. Ma, come afferma lui stesso, se non lo fai non riusciresti ad essere efficace.

Robin Hall, Global Sales Manager at Kanthal.

"Rappresenta una soddisfazione personale sentirsi utili e fare qualcosa per sostenere l'uguaglianza di genere, ma questi incontri non riguardano assolutamente me", dice. "Credo che per loro possa essere di conforto sapere di avere una figura di riferimento a cui rivolgersi in azienda", dice Robin. "Sono lì per loro e non giudico".

Le persone seguite dai Robin gli hanno insegnato molto. "Per me è interessante ascoltare in modo molto aperto", dice. "Direi che di solito è difficile ottenere informazioni da altri livelli dell'azienda nello stesso modo". ​​Robin consiglia a tutti di diventare mentore. "Devi essere una persona comune in grado di guadagnarsi la fiducia", dice. "Inoltre, devi renderti conto che non gira tutto intorno a te, altrimenti non sarai utile".

Robin afferma che essere mentore è vantaggioso per sè e per le persone seguite, ma anche l'azienda nel suo complesso trarrà beneficio dal sostegno alle donne. "Le donne di cui sono mentore sono molto intelligenti e qualificate, quindi possono sicuramente svolgere un ruolo importante nel futuro successo dell'azienda", afferma.

linkedin (1)_50px.pngSeguici su LinkedIn
Potrai ottenere maggiori informazioni sulle nostre attività e sulle posizioni aperte disponibili.